Qual è l’Attrezzatura Necessaria per il Trekking?

Scopri l'equipaggiamento da portare con te durante le tue escursioni, camminate o passeggiate in montagna

Conosci l'Attrezzatura Necessaria per il Trekking e l'escursionismo?

Leggi i nostri consigli, siamo guide certificate Aigae e Assoguide e ti guideremo nella scelta dell’attrezzatura necessaria per il trekking e da portare con te durante le tue escursioni, camminate o passeggiate in montagna.

Indice

Ti illustreremo una lista dell’attrezzatura necessaria per il trekking che ogni escursionista dovrebbe avere con se prima di ogni sua avventura in natura.

Ovviamente, si possono aggiungere o togliere cose senza esagerare, a seconda delle esigenze e delle preferenze dell’escursionista e del tipo di itinerario.

Anche in questo caso, quando si attraversano città e villaggi, gli articoli più comuni possono essere reperiti nei negozi a seconda delle necessità.

D’altra parte, gli itinerari verso aree meno popolate richiedono il trasporto di provviste e attrezzature che potrebbero non essere disponibili lungo il percorso.
Alcuni articoli possono essere essenziali per le donne ma non per gli uomini e viceversa. Si tratta di un elenco di base, utile come promemoria e che può essere modificato da chiunque, a seconda dei casi.

Ad esempio, molti camminatori usano un bastone per aiutare i loro passi, mentre altri non lo usano. La scelta di portare o meno un bastone è una questione di preferenze personali.
Questo elenco presuppone un viaggio a piedi di alcuni giorni.
Dormire in strutture (niente tende o sacchi a pelo);
Consumare colazione e cena sul posto (senza fornelli, pentole o piatti);
Svolgersi in condizioni climatiche non fredde (montagna, inverno, assenza di ghiaccio o neve).

Ovviamente, per ogni trekking si devono valutare le condizioni meteorologiche specifiche previste nella zona in quel momento.

Vestiti indossati

Iniziare con ciò che si indosserà durante l’escursione e ciò che non entrerà nello zaino.

– Calzature
– Calze
– Pantaloni (in fibra sintetica o lana merino per evitare sfregamenti e arrossamenti)

– Camicie a mezze maniche (in fibra sintetica o lana merino)
– Pantaloni (nelle aree forestali e sui sentieri “wilderness” sono preferibili i pantaloni lunghi)

– Camicia/accappatoio/maglia a maniche lunghe/giacca antivento ecc. (a seconda della temperatura esterna)
– Cappello, occhiali da sole (nelle giornate di sole), berretto (nelle giornate fredde)
Effetti personali

Per quanto riguarda il contenuto dello zaino, iniziate dai vestiti di ricambio.

Due consigli: innanzitutto, è meglio riporli in una borsa impermeabile ben chiusa per evitare che si bagnino in caso di forte pioggia (gli zaini non sono impermeabili, tranne i modelli specializzati per le attività acquatiche). In questo modo è possibile ridurre notevolmente il peso dello zaino.

Vestiti di ricambio

Se siete minimalisti e leggeri, portate con voi un solo cambio di vestiti per ogni abito, lavate tutto la sera e usate i vestiti che indossate quando camminate il giorno dopo quando andate a letto. Ma supponiamo che portiate con voi due capi di abbigliamento oltre a quello che indossate.
– Pantaloni (2 paia)

– Magliette (2 paia) – Calzini (2 paia)

Vestiti aggiuntivi

– Pantaloni (1 paio, per vedere se volete portarli con voi)
– Scarpe sportive o maglione (a seconda delle condizioni climatiche previste)
– Giacca calda (per ambienti relativamente freddi)
– Sciarpa/bandana/ fascia “buff” (utile in diverse situazioni se il clima lo richiede)
– Guanti leggeri (in tessuto sintetico molto sottile, utili in caso di freddo improvviso e in altre situazioni)
– Cappello caldo ma leggero (utile in caso di freddo improvviso)
– Poncho/giacca impermeabile + pantaloni antipioggia

Altre calzature

Non dimenticate le pantofole sintetiche leggere per la notte,
Se vi togliete le scarpe da trekking, non dimenticate le pantofole.

Idratazione

– Bottiglie/borracce d’acqua da almeno 1 litro (1 o 2 a seconda della facilità di trovare acqua potabile sul percorso) / sacca d’acqua nello zaino.
– Tazze/tazze (in metallo leggero, silicone o plastica dura).
Kit per l’igiene personale

Igene

Anche nelle escursioni più semplici e avventurose, l’igiene personale deve essere curata il più possibile. Non ci sono molti elementi essenziali, ma alcuni sono indispensabili.
Nella maggior parte dei casi, le strutture in cui si dorme sono già provviste di sapone e shampoo, ma spesso non è così negli ostelli e nei rifugi.

Pertanto, se dovete portarvi il vostro, è consigliabile riempire dei piccoli contenitori con i prodotti di consumo (ad esempio, sapone e crema) e portarne con sé solo una quantità sufficiente per il numero di giorni del vostro viaggio, oppure utilizzare prodotti in bustine o confezioni monouso.

Contenitore di stoffa (evitare coperture semirigide e troppo pesanti, preferire quelle più leggere in nylon o rete)
Dentifricio (in tubetti)
Spazzolino da denti e filo interdentale (può essere usato anche come filo di riparazione)

Carta igienica (ovviamente disponibile sul posto, ma una piccola quantità nello zaino è sempre utile)
Crema solare
Burro cacao

Repellente per insetti/Spray per insetti
Tagliaunghie/forbici (soprattutto se ci sono molti giorni di cammino)
Crema per i piedi (non indispensabile, ma utile per la cura della pelle delle estremità, che può stressarsi a causa della camminata prolungata)
Sapone/gel doccia (non necessario nella maggior parte dei casi, in piccoli contenitori)
Gel igienizzante per le mani (necessario all’aperto durante la giornata, dopo le pause per la toilette e prima di pranzo)
Asciugamani in microfibra (sono necessari asciugamani più grandi se si alloggia in alloggi in cui gli asciugamani non sono forniti; vedi sotto)
Salviette umidificate, deodorante, cotton fioc, prodotti per la rasatura, prodotti per la cosmesi (cosa portare e cosa lasciare a casa va stabilito caso per caso).
– Qualsiasi altra cosa che ritieni necessaria

Aggiungiti a noi per la prossima Escursione